Vai al contenuto



Welcome Guest

Navigation

Interact with LaMiaMini.com









Benvenuto su LaMiaMini.com
Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del forum. Una volta registrato e loggato, sarai in grado di creare thread, rispondere a thread esistenti, dare punti di reputazione agli utenti, usare le conversazioni private, gli aggiornamenti di stato, gestire il tuo profilo e molto altro ancora. Questo messaggio sarà rimosso non appena avrai completato la procedura di registrazione. Ti aspettiamo!
Accedi Registrati
Foto

Scandalo delle emissioni: Volkswagen e... ?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
105 risposte a questa discussione

#21
77ONE

77ONE

    MINIstro

  • Admin
  • 31782 messaggi
  • Città:
    Panicale
  • Modello MINI:
    R50 One
  • Immatricolazione:
    16/03/2004
  • Colore:
    Pure Silver Metallic 900
  • Tetto:
    Nero

OT: anche l'acquisizione dell'Italdesign meriterebbe un bel capitolo a parte per le modalità poco ortodosse con cui l'ultimo management ha di fatto disarcionato Giugiaro dalla sua creatura.


jg0186.jpg

 

 

 

 

 


#22
77ONE

77ONE

    MINIstro

  • Admin
  • 31782 messaggi
  • Città:
    Panicale
  • Modello MINI:
    R50 One
  • Immatricolazione:
    16/03/2004
  • Colore:
    Pure Silver Metallic 900
  • Tetto:
    Nero

Volkswagen: i motori, i test e gli agenti inquinanti

 

Corriere della Sera


jg0186.jpg

 

 

 

 

 


#23
Giovanni Esposito

Giovanni Esposito

    MINImad

  • Utente VIP
  • 557 messaggi
  • Città:
    Torino
  • Modello MINI:
    R56 Cooper S 175
  • Immatricolazione:
    01/01/2007
  • Colore:
    Dark Silver Metallic 871
  • Tetto:
    Nero

Suggerisco anche la lettura di alcuni articoli di De Vita (ing meccanico ex Guzzi e per molti anni redattore di quattroruote e sempre coinvolto nella questione inquinamento automobilistico) su automoto.it:

 

http://www.automoto....e-scandalo.html

 

http://www.automoto....ologazione.html

 

http://www.automoto....a-cambiare.html

 

Secondo me, lo "scandalo VW" è stato molto amplificato e probabilmente anche un po' strumentalizzato, grazie alle diverse testate che hanno riportato la notizia come al solito con toni esagerati.

Probabilmente De Vita stesso esagera in certe considerazioni, e prende una posizione opposta che è altrettanto sbagliata.

 

Quello che mi sembra emergere è che tutta la questione sia in realtà abbastanza trascurabile, sia dal punto di vista strettamente tecnico che ambientale e legale, ed enormemente amplificata dal solito battage mediatico e da un mercato azionario sempre più schizzofrenico e slegato dal mondo dell'industria e del lavoro.

 

Per altro, grandi incongruenze e forti contraddizioni negli USA, ma soprattutto in California, quanto al mondo dell'auto, sono bene evidenti a chiunque abbia trascorso anche solo qualche giorno a L.A....  dove il traffico veicolare è altissimo e i mezzi più venduti sono grossi trucks a benzina che consumano moltissimo (e inquinano di conseguenza), eppure circolano una marea di Tesla e di Prius...dove i motori due tempi sono banditi da anni, e poi vedi in giro monster truck a metanolo, muscle car o altri bidoni anni 60/70 e prendono piede fenomeni assurdi come quelli del rolling coal.... dove il CARB rompe le palle un po' a tutte le case costruttrici, che sono costrette ad inventarsi di tutto per omologare il mezzo, infatti praticamente ogni veicolo venduto in california adotta misure speciali per ottemperare alle norme antinquinamento, differenti da tutte quelle presenti in ogni altra parte del mondo....e potrei andare avanti ancora....

 

A VW questa volta è andata male, perchè probabilmente l'ha fatta un po' troppo sporca, ma d'altronde è quasi l'unica europea che puntava seriamente a quel mercato (piccoli diesel in usa) e se l'è probabilmente anche un po' cercata, visto le campagne pubblicitarie in merito...  

 

Ora però mi aspetto anche un nuovo scandalo "Motore N14", che metta in luce gli errori e il comportamento di BMW, visto tutto l'olio che consumiamo noi R56isti.....altro che NoX!!!  |046|


Messaggio modificato da Giovanni Esposito, 27 settembre 2015 - 18:25

  • a 77ONE e SchwarzMini piace questo

#24
Minista

Minista

    MINIstro

  • Utente VIP
  • 19450 messaggi
  • Città:
    Napoli
  • Modello MINI:
    R50 Cooper
  • Immatricolazione:
    30/03/2004
  • Colore:
    Cosmos Black Metallic 303
  • Tetto:
    Bianco

Nel caso specifico che ha fatto scoppiare lo scandalo, BMW ne era uscita bene dato che nella prova fatta negli USA c'era anche una BMW mi pare X5 che è rientrata nei paramenti

In senso più generale tutti le case automobilistiche sono coinvolte perché tutti hanno adoperato "trucchetti" per omologare consumi ed emissioni sul banco, che non sono replicabili nella guida su strada


Infatti era strano che riuscissero a ridurre così tanto le emissioni ogni anno i pochissimo tempo

Socio LMM num 012


#25
77ONE

77ONE

    MINIstro

  • Admin
  • 31782 messaggi
  • Città:
    Panicale
  • Modello MINI:
    R50 One
  • Immatricolazione:
    16/03/2004
  • Colore:
    Pure Silver Metallic 900
  • Tetto:
    Nero

Le ultime indiscrezioni danno ormai per certa la modifica dei dati di emissione anche sui motori europei, almeno i 1.6 e i 2.0, ma si parla anche dei piccoli 1.2.

 

Intanto la Svizzera è l'unico stato Europeo ad aver bloccato le vendite e mi domando cosa accadrebbe agli esemplari in circolazione se fosse verificata la presenza del software anti emissioni e la VW decidesse di salvare la faccia in qualche modo.... richiamo in officina per l'aggiornamento?

Cosa succederebbe alle prestazioni di queste auto?

 

In Italia sono state bloccate solo le 40mila euro 5 residue (dal 1° settembre si possono vendere solo vetture omologate euro 6) a discapito delle concessionarie che le hanno già nei piazzali.

 

Bizzarro che ad essere probabilmente stoppate e richiamate saranno anche le Leon del recente appalto per le F.d.O.!


jg0186.jpg

 

 

 

 

 


#26
Ale_S

Ale_S

    MINIstro

  • Direttivo
  • 11692 messaggi
  • Città:
    Perugia
  • Modello MINI:
    R56 Cooper S JCW Tuning Kit 200
  • Immatricolazione:
    18/10/2010
  • Colore:
    Eclipse Grey Metallic B24

Penso che potrebbero facilmente fare una mappatura che riduca le emissioni, ma la cosa difficile è che allo stesso tempo non dovrebbero toccare le prestazioni perché i clienti hanno pagato per i cv a libretto e continuo a pagare il bollo per quei CV 

 

attualmente durante i test sui rulli la centralina capisce e si "dimentica" della potenza, per effettuare il ciclo combinato sono sufficienti circa 18cv ecco perché i consumi e le emissioni sono così basse, ma questo vale per tutte le case automobilistiche 

 

cosa diversa sulle euro 6 che da quello che ho capito il testo di omologazione lo fanno già su strada,

quello che vorrei capire è cosa cambia oltre all'elettronica tra la Golf 1,6 TDI 105cv euro 5 e 110 cv euro 6 che sono state venute in contemporanea fini ad ora (ora a listino c'è solo il 110 cv) 


2gy38yt.jpg


#27
77ONE

77ONE

    MINIstro

  • Admin
  • 31782 messaggi
  • Città:
    Panicale
  • Modello MINI:
    R50 One
  • Immatricolazione:
    16/03/2004
  • Colore:
    Pure Silver Metallic 900
  • Tetto:
    Nero

Penso che potrebbero facilmente fare una mappatura che riduca le emissioni, ma la cosa difficile è che allo stesso tempo non dovrebbero toccare le prestazioni perché i clienti hanno pagato per i cv a libretto e continuo a pagare il bollo per quei CV 

 

attualmente durante i test sui rulli la centralina capisce e si "dimentica" della potenza, per effettuare il ciclo combinato sono sufficienti circa 18cv ecco perché i consumi e le emissioni sono così basse, ma questo vale per tutte le case automobilistiche 

 

cosa diversa sulle euro 6 che da quello che ho capito il testo di omologazione lo fanno già su strada,

quello che vorrei capire è cosa cambia oltre all'elettronica tra la Golf 1,6 TDI 105cv euro 5 e 110 cv euro 6 che sono state venute in contemporanea fini ad ora (ora a listino c'è solo il 110 cv) 

 

Quando nell'Agosto 2008 ho preso la GPunto le auto erano tutte Euro 5 Ready, ovvero euro 4 aggiornabili ad Euro 5 tramite riprogrammazione in officina. All'epoca alcuni giornali si erano occupati di questa stranezza e 4 ruote aveva effettuato la prova su una Bravo trasformandola in euro 5. L'aggiornamento richiese pochi minuti di riprogrammazione, come quando si fa una rimappa, lasciando la macchina sostanzialmente la stessa ma con una piccola perdita di prontezza in ripresa e accelerazione confermata dai dati cronometrici.

 

Chissà se riesco a ritrovare quell'articolo.


jg0186.jpg

 

 

 

 

 


#28
Dirak

Dirak

    MINIstro

  • Direttivo
  • 9440 messaggi
  • Città:
    Foligno
  • Modello MINI:
    Altro
  • Immatricolazione:
    29/05/2007
  • Colore:
    Altro

In effetti il passaggio da euro 5 ad euro 6, rende difficile diminuire le emissioni, aumentandone anche la potenza con la sola riprogrammazione del software.

 

@77ONE mi pare di capire che la GPunto riprogrammata euro 5, veniva venduta con i stessi cv della euro 4, giusto?Ma in realtà, dal test sul Bravo, un calo di potenza c'era!


[img]https://image.ibb.co/b1svjH/4df6f7df4abb3b2c2e7f02b982d37c60.jpg[img]


#29
77ONE

77ONE

    MINIstro

  • Admin
  • 31782 messaggi
  • Città:
    Panicale
  • Modello MINI:
    R50 One
  • Immatricolazione:
    16/03/2004
  • Colore:
    Pure Silver Metallic 900
  • Tetto:
    Nero

In effetti il passaggio da euro 5 ad euro 6, rende difficile diminuire le emissioni, aumentandone anche la potenza con la sola riprogrammazione del software.

 

@77ONE mi pare di capire che la GPunto riprogrammata euro 5, veniva venduta con i stessi cv della euro 4, giusto?Ma in realtà, dal test sul Bravo, un calo di potenza c'era!

 

I cavalli ovviamente rimanevano gli stessi. Non è stato ovviamente fatto un test sul banco a rulli e onestamente non so se il riscontro cronometrico testimoniasse un calo della potenza. Sono passati 7 anni quindi è il caso che io rilegga l'articolo per evitare di sparare cavolate: mi ricordo però bene che si lamentava un marginale calo nella prontezza dell'erogazione.


jg0186.jpg

 

 

 

 

 


#30
77ONE

77ONE

    MINIstro

  • Admin
  • 31782 messaggi
  • Città:
    Panicale
  • Modello MINI:
    R50 One
  • Immatricolazione:
    16/03/2004
  • Colore:
    Pure Silver Metallic 900
  • Tetto:
    Nero

Da Tiscali:

 

I richiami - Per chi possiede una vettura con i marchi Volkswagen, Audi, Seat, Skoda e Volkswagen Veicoli commerciali immatricolata prima dell'1 settembre 2015 si prospetta adesso un'attesa per la lettera di richiamo della casa madre che porterà alla 'ripulitura' della centralina dell'auto. In Italia i modelli sotto accusa sarebbero circa un milione secondo il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, che ha annunciato in queste l'avvio di controlli sugli autoveicoli del gruppo Volkswagen.


jg0186.jpg

 

 

 

 

 


#31
Ale_S

Ale_S

    MINIstro

  • Direttivo
  • 11692 messaggi
  • Città:
    Perugia
  • Modello MINI:
    R56 Cooper S JCW Tuning Kit 200
  • Immatricolazione:
    18/10/2010
  • Colore:
    Eclipse Grey Metallic B24

speriamo che dopo il richiamo non sia "fonfa" altrimenti poi mi tocca rimapparla  |069|


  • a 77ONE e Dirak piace questo

2gy38yt.jpg


#32
Dirak

Dirak

    MINIstro

  • Direttivo
  • 9440 messaggi
  • Città:
    Foligno
  • Modello MINI:
    Altro
  • Immatricolazione:
    29/05/2007
  • Colore:
    Altro

Arriverà anche all'Audi di mio padre!Sarà contentissimo che gli ci mettano le mani!  |053|


[img]https://image.ibb.co/b1svjH/4df6f7df4abb3b2c2e7f02b982d37c60.jpg[img]


#33
Robyproxy

Robyproxy

    MINIaco incallito

  • Utente VIP
  • 1678 messaggi
  • Città:
    Roma
  • Modello MINI:
    R50 Cooper
  • Immatricolazione:
    01/03/2004
  • Colore:
    Cosmos Black Metallic 303
  • Tetto:
    Bianco
File Allegati  ImageUploadedByTapatalk1443451945.129921.jpg   381,95K   7 Numero di downloads


Tapatalk for iPhone 6
https://c1.staticflickr.com/8/7368/26621287104_15aa73629c_b.jpg]https://c1.staticflickr.com/8/7368/26621287104_15aa73629c_b.jpg>=

#34
Robyproxy

Robyproxy

    MINIaco incallito

  • Utente VIP
  • 1678 messaggi
  • Città:
    Roma
  • Modello MINI:
    R50 Cooper
  • Immatricolazione:
    01/03/2004
  • Colore:
    Cosmos Black Metallic 303
  • Tetto:
    Bianco
Prime rogne per le F56

http://www.corriere....c2a9868c3.shtml


Tapatalk for iPhone 6
https://c1.staticflickr.com/8/7368/26621287104_15aa73629c_b.jpg]https://c1.staticflickr.com/8/7368/26621287104_15aa73629c_b.jpg>=

#35
SchwarzMini

SchwarzMini

    MINIstro

  • Direttivo
  • 5287 messaggi
  • Città:
    Cingoli
  • Modello MINI:
    R53 Cooper S
  • Immatricolazione:
    11/05/2004
  • Colore:
    Black / Jet Black
  • Tetto:
    Bianco

Intanto FCA...

 

310cd8ac9beebe4ad0bae05663c1c521.jpg

 

Sembra un altro problema, ma è veramente un altro problema?


LMM_Schwarz_Mini_2015_11.jpg


#36
SchwarzMini

SchwarzMini

    MINIstro

  • Direttivo
  • 5287 messaggi
  • Città:
    Cingoli
  • Modello MINI:
    R53 Cooper S
  • Immatricolazione:
    11/05/2004
  • Colore:
    Black / Jet Black
  • Tetto:
    Bianco

Articolo molto interessante pubblicato oggi su Motori24, ma siamo sempre nel campo delle ipotesi, tra l'altro ottimistiche, che prevederebbero solo un moderato aumento dei consumi dopo l'aggiornamento.

 

Collegamento all'articolo: http://www.motori24....ate-analisi.php

 

Dieselgate, perché Volkswagen potrebbe aver escogitato il «trucco»
Il NOx, ossido diazoto è un inquinante difficile da trattare, perché richiede tecnologia costosa e porta a un peggioramento dei consumi e il gruppo tedesco ha scelto una via scorretta per le sue Euro 5
 
Dieselgate: fra titoli dei giornali, battute al bar e vignette ironiche sui social network, si legge, ascolta e vede ormai di tutto. Se durante i mondiali di calcio diventiamo tutti c.t., da settimana scorsa siamo tutti esperti di inquinamento automobilistico. Ma cosa potrebbe aver portato la Volkswagen a “truccare” le centraline del suo 2.0 TDI EA 189 Euro 5 (l'unico motore diesel coinvolto, fino a prova contraria)? Qual era la difficoltà insormontabile - nel passaggio da Euro 4 a Euro 5, con il conseguente abbassamento della soglia di NOx, ossdo di azoto, tollerata - che ha “costretto” un'eccellenza tecnologica come il gruppo Volkswagen al trucco del software? 
 
Il più grosso scoglio, leggendo i numeri, sembrerebbe essere la riduzione del particolato (PM), che da Euro 4 a Euro 5 deve scendere da 0,025 a 0,005: un limite 5 volte inferiore, rispettato però in modo relativamente semplice grazie all'installazione dei filtri anti particolato. Quanto al NOx - sostanza peraltro molto meno pericolosa per l'uomo rispetto al PM - il limite si abbassa da 0,25 a 0,18: in percentuale, si tratta di una riduzione ben minore. In realtà, i NOx sono inquinanti difficili da trattare, particolarmente sui diesel: fino all'Euro 4 bastava il ricircolo dei gas di scarico tramite sistema EGR, ma il passaggio all'Euro 5 ha complicato le cose e, oltre a un EGR perfettamente calibrato e alla massima efficienza, per soddisfare tale standard ci vogliono sofisticati e costosi sistemi di post trattamento dei gas di scarico. Di che genere? Esistono tre tipi di sistemi per abbattere i NOx: sulle auto più leggere è sufficiente il cosiddetto deNOx, ovvero una sorta di spugna che intrappola l'agente inquinante, ma che va ripulita iniettando una quantità superiore di gasolio a valle del deNOx stesso (aumentando i consumi). Sulle vetture più prestazionali e pesanti è invece necessario ricorrere a due sistemi, alternativi fra loro: SCR (Selective Catalytic Reduction) con aggiunta di urea (denominata AdBlue), oppure LNT (Lean NOx trap), la trappola di ossidi di azoto che però va anch'essa ripulita aumentando l'iniezione di carburante, peggiorando, ancora una volta, il consumo. 
 
Volkswagen non ha specificato per quale ragione ha escogitato il trucco della centralina, che conteneva il valore di NOx solo ed esclusivamente durante i cicli di rilevazione dei consumi e delle emissioni. Si può però supporre - ma siamo nel campo delle ipotesi - che per offrire un prodotto più efficiente e prestazionale ai propri clienti abbia deliberatamente deciso di “aggirare” il processo di purificazione dei gas di scarico, trovando la classica scorciatoia in un software che permetteva peraltro di risparmiare sui costi - molto alti - della tecnologia di purificazione. Paradossalmente, l'entrata in vigore della normativa Euro 6 (dal 1° settembre 2014 per le nuove omologazioni e dal 1° settembre 2015 per le nuove immatricolazioni), che è molto più severa sui NOx per i diesel (da 0,18 dell'Euro 5 a 0,08), ha costretto tutte le Case a prendere provvedimenti radicali: ecco perché, fino a prova contraria, le Euro 6 by Volkswagen sono perfettamente a norma.
 
Gli amanti dei numeri, qui sotto possono trovare tutti i valori suddivisi per inquinante e per classe di omologazione, dall'Euro 2 all'Euro 6.

LMM_Schwarz_Mini_2015_11.jpg


#37
SchwarzMini

SchwarzMini

    MINIstro

  • Direttivo
  • 5287 messaggi
  • Città:
    Cingoli
  • Modello MINI:
    R53 Cooper S
  • Immatricolazione:
    11/05/2004
  • Colore:
    Black / Jet Black
  • Tetto:
    Bianco

Intanto...

 

Avvertenza: i titoli sparano sentenze, gli articoli sono più prudenti.

 

 
Test per emissioni: "Così barano tutti"
L'European Federation for Transport and Environment AISBL pubblica uno studio che dimostra come il caso non riguardi solo Volkswagen - Infografica: "Così si truccano le prove in laboratorio"
 
L'European Federation for Transport and Environment AISBL parla chiaro. E nello studio (il nome è tutto un programma) "real-world car CO2 emissions" dimostra come la tendenza a "barare" sia piuttosto consolidata, un po' per tutti i costruttori. D'altra parte le stesse segnalazioni dei lettori della nostra inchiesta permanente - è del 2009... - non lasciano spazi a dubbi: i consumi e le  emissioni dichiarate sono lontane anni luce dalla realtà. Non solo: secondo l'AISBL la tendenza è al peggioramento: il divario tra i risultati dei test e le prestazioni reali (lo definiscono letteralmente "una voragine") va aumentando perché è passato dall'8% del 2001 al 31% del 2012, fino ad arrivare al 40% del 2014. E, senza un intervento diretto dopo il caso Vw, questo divario sarebbe arrivato a quasi il 50% entro il 2020. Così si scopre che non si tratta solo di Vw visto che è in bella compagnia di quasi tutte le marche, da Bmw a Mercedes, da Toyota a Peugeot, passando per Renault.
 
Insomma dal rapporto (che qui pubblichiamo integralmente), emerge in modo chiaro che la questione delle emissioni truccate non è solo una faccenda che riguarda la Vw. In realtà dire "barare" non è proprio corretto in questo caso perché - di fatto - la legge consente questi trucchetti. Ossia mettere  la macchina sui rulli con le gomme gonfiate a cannone, con il climatizzatore smontato, con freni speciali che riducono l'attrito e con pneumatici speciali con mescole a bassissima aderenza. Lo stesso ciclo di omologazione (5 minuti su rulli con il motore sempre al minimo) d'altra parte è anni luce dalla realtà...
 
"Il nostro rapporto - spiegano i ricercatori -  mostra definitivamente che gli attuali sistemi di prova del veicolo non funzionano e che è necessario arrivare a nuovi test, molto più severi e, soprattutto, realistici, sulla strada e non solo nei laboratori".
 
 
 
Lo studio: anche altre case in Ue truccano i test sulle emissioni - Alcune macchine nuove, tra cui Mercedes classe A,C e E, Bmw serie 5 e Peugeot 308, consumano circa il 50% di benzina in più rispetto a quanto dichiarato dai risultati di laboratorio diffusi dalle marche stesse. Lo rende noto l’organizzazione Transport & Enviroment sulla base di loro test su strada. Secondo questo studio, la differenza tra le performance reali e quelle ufficiali è talmente rilevante che è difficile da spiegare secondo gli standard comuni, per cui non si può escludere la manipolazione dei test stessi. Anche se questa ricerca – sottolinea lo studio – non ha dimostrato la presenza di ‘dispositivi specifici‘ in grado di falsificare i dati, simili a quelli utilizzati da Volkswagen, tuttavia, raccomanda sempre la stessa ricerca, i governi europei dovrebbero estendere i loro controlli dai software per la misurazione delle emissioni a eventuali manipolazioni circa il reale consumo delle auto.

LMM_Schwarz_Mini_2015_11.jpg


#38
Ale_S

Ale_S

    MINIstro

  • Direttivo
  • 11692 messaggi
  • Città:
    Perugia
  • Modello MINI:
    R56 Cooper S JCW Tuning Kit 200
  • Immatricolazione:
    18/10/2010
  • Colore:
    Eclipse Grey Metallic B24

l'inquinamento per i consumatori è impossibile da verificare, ma il consumo si, dunque visto che praticamente nessuna macchina consuma come il dichiarato, è logico pensare che ci sia il trucco! 

e se c'è il trucco sui consumi è probabile che ci sia anche sull'inquinamento tanto più che è molto più difficile da verificare 

Dunque a mio parare chi più chi meno in un modo o in un altro tutte le case automobilistiche hanno barato 

 

Ora bisogna vedere come le autorità vorranno verificare l'effettivo inquinamento, perché se per farlo le metteranno sui rulli risulteranno tutte perfette 


  • a SchwarzMini piace questo

2gy38yt.jpg


#39
cooper

cooper

    MINIstro

  • Direttivo
  • 17637 messaggi
  • Città:
    Fornovo Taro
  • Modello MINI:
    R50 Cooper
  • Immatricolazione:
    10/10/2002
  • Colore:
    Chili Red 851

alla fine da quanto ho capito il vero problema non è la macchina che inquina di piu,nel senso che hanno solo adottato uno stratagemma che rileva la dinamica delle prove a banco e limita la potenza,limitando la potenza limitano i consumi e di conseguenza diretta i gas,il vero problema non è tanto questo ma il fatto conosciuto da tutti della impraticabilità dei test,assolutamente irreali,alla fine si sono solo inventato un modo per ridurre potenza null'altro.


352rz8g.jpg


#40
77ONE

77ONE

    MINIstro

  • Admin
  • 31782 messaggi
  • Città:
    Panicale
  • Modello MINI:
    R50 One
  • Immatricolazione:
    16/03/2004
  • Colore:
    Pure Silver Metallic 900
  • Tetto:
    Nero

Alcune ipotesi sugli interventi da effettuare sulle auto oggetto del richiamo, che per ora riguarda solo le 2.0 con l'EA189.

 

QUI


  • a SchwarzMini piace questo

jg0186.jpg

 

 

 

 

 






Google+