Jump to content

Valerio.

Utente attivo
  • Posts

    382
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    18

Everything posted by Valerio.

  1. Già che ci sei, cambia l'oring del sensore albero a gomiti, codice 12141485844
  2. Per mia vecchia esperienza, i km NON vengono importati dalla BC1/BCRD ne tantomeno dall'EWS (ci vuole un'altra procedura), la shadow memory è solo un check, ed è l'unica parte scrivibile del chip "93LC76C". Come detto prima, i km reali li trovi nell'ews e bc1 nella stringa della prima immagine che ho postato prima, ma devi andare a dissaldare il chip e dumparlo, insomma un lavoraccio e maneggiare quel chip è pericoloso così come quello dell'ews che è anche peggio. Probabilmente i km reali che sono nell'ews continuano a crescere insieme a quello sballato del kmb. Mi chiedo anche come credi che il kmb sia stato cambiato, ha una data diversa dalla produzione della mini? Se ci pensi, stai cambiando kmb per la seconda volta lol. Cmq se non ricordo male, in officina quando mettono un kmb vergine, questi viene programmato tramite ista-p, in quel momento vengono importati i kmb reali dall'ews. Al giorno d'oggi non credo sia ancora possibile sverginare il chip 😞
  3. La scrittura del km sulla BC1 (quella plastica/metallo) o una BC1RD (tutta plastica), NON ha effetto su niente, è una shadow memory che vai in blockchain con EWS e KMB ed è li che sono memorizzati i KM reali. Ci sono 3 stringhe esadecimali da cambiare per BC1RD e KMB. Per calcolare il km bisogna avere il programma che non so se è possibile postare. Cmq ho scritto una guida che ho fatto per clonare una BC1RD/BC1, semmai lì posso inserire come mettere i km corretti ma serve solo per evitare eventuali problemi con ista-p o ncs expert o a risalire ai km percorsi...
  4. I km dentro la bc1, vengono considerati "shadow memory", sono una sorta di copia volatile ma visto che è possibile fare un clone del chip si possono evitare eventuali "problemi" quando vengono usati ncs o ista. I km reali sono memorizzati nel conta km e nell'ews, ed è corretto quello che hai scritto riguardo quello che avviene in conce. I km non possono essere scalati ma solo riportati quelli che erano memorizzati al momento del cambio della centralina.
  5. Ciao a tutti, propongo una guida per clonare o modificare una bc1rd (tutta plastica) o da una bc1 (da testare) (plastica/alluminio) in caso di malfunzionamento causato dall'acqua o perché ha deciso di fare sudoku da sola, ed è valida per tutta la serie di mini dal 2001 al 2006, ovvero pre-rest e rest. Fun Fact: La BC1RD è RETROATTIVA fin dalla prima versione della BC1 con codice oem 61351504386 datata 01.04.2001 Questa guida è pensata principalmente per partire da una BC1RD dal categorico 61356943157 al 61356982114, ma credo che chi vuole partire da una BC1 il procedimento è lo stesso...ma è da testare Per prima cosa se è ancora possibile, prendere nota dei KM attuali! Fronte BC1RD Retro BC1RD (chip 93LC76C cerchiato in rosso) Il cerchio rosso indica la locazione del chip 93LC76C. In questo chip è memorizzato: VIN ultime 7 cifre, codifiche effettuate in fabbrica e quelle personali, codice telecomando per l'apertura e chiusura e km percorsi (sono shadow memory e non possono essere scalati se ve lo state chiedendo 🙂) Adesso dobbiamo procuraci un chip smd di tipo soic 8 pin 93LC76C della Microchip Technology, costa circa 5€. Segniamoci le ULTIME 7 cifre del vostro VIN, prendiamo la BC1RD usata e aprite la scocca di plastica e vi troverete tutta la circuiteria. La parte che ci interessa è quella posteriore, vedere foto sopra, cerchio rosso. Solo un esperto può dissaldare il chip senza danneggiarlo. Noterete che c'è uno strato protettivo in resina che dovrà essere rimosso. Attenzione! Il chip è INCOLLATO nella sua base! e segnatevi il verso! Non può essere montato all'incontrario! Il pin out del chip ha questo verso 8 7 6 5 1 2 3 4 Fatto ciò, prendete il chip e mettetelo da parte. Ora vi servirà un programmatore di chip, Io ho usato questo XGecu pro Inserite il chip vergine "93LC76C" nell'adattatore a 8 pin, poi apriamo il file .BIN con il programma in dotazione del programmatore di chip, o con qualsiasi altro programma che possa aprire i file .BIN come ad esempio "HxD", ha una interfaccia intuitiva ed l'ho trovato più veloce per modificare i parametri. L'importante è che dopo averlo salvato il file .BIN, usiate il programma che possa scrivere il chip "93LC76C"! La linea che ci interessa è la seguente segnata in blu: Dobbiamo modificare i numeri nella tabella esadecimale della linea 0000180 numeri "48 29 70 00". Possiamo vedere sulla stringa "TH)p." quello è il VIN con le ultime 7 cifre. Il numero 48 nella stringa "leggibile" corrisponde alla "H", il 29 70 00 corrispondono al numero di telaio. Se il vostro telaio è per esempio TP12345 (la T è sempre presente) la stringa esadecimale sarà "50 12 34 50" (lo 0 finale è sempre presente). Salvate il dump .bin e scrivetelo nel chip, aspettate che faccia la verifica e il chip sarà pronto per essere saldato nella BC1RD seguendo il pinout. Le combinazioni per ottenere la seconda lettera sono: J=4A K=4B L=4C M=4D N=4E O=4F H=48 I=49 P=50 Q=51 R=52 S=53 T=54 U=55 V=56 Z=57 X=58 Y=59 C'è la possibilità di cambiare i KM ma dovranno essere uguali a quello del conta km per evitare errori. Ovviamente questo passaggio può essere evitato se avete il dump originale della centralina. Aprite Tachosoft (lo trovate nel web o quì nel forum) e fate come nell'immagine. Inserite i vostri km REALI, premete CALCULATE, e vi darà due codici esadecimali da inserire nel dump come abbiamo fatto con il codice VIN. Le linee che ci interessano sono. 0020 01E0 01F0 Fatto ciò, dovete solo prendere il chip 93LC76C e saldatelo nella BC1RD sempre usando il pinout corretto, richiudete il tutto e attaccate la centralina. Usate ncs expert e fate il default della centralina, poi per memorizzare il telecomando usate il DisV44. Ovviamente è possibile fare la copia del proprio chip 93LC76C e poi programmarlo sul chip vergine, in questo caso avrete una BC1RD clonata, i passaggi da eseguire sopra possono essere ovviamente evitati. Se avete la vecchia BC1, basta programmare il vin con il dump in allegato, e avrete una mini più aggiornata. Probabilmente la funzione di apertura del portellone posteriore verrà disabilita. (da testare) Nel mio caso, ho trovato una BC1RD usata con l'ultimo categorico e con l'hw e sw più aggiornati di quella originale Fun Fact: i fari automatici per chi ha il sensore della pioggia, ora funzionano perché richiedeva un sw e hw più recente. C'è anche la possibilità di effettuare retrofit come la spia per il livello dell'acqua dei tergicristalli 😉 BC1RD originale 61356943157 SW 1.2 HW 1.6 BC1RD usata 61356982114 SW 1.5 HW 4.4 ATTENZIONE! Anche se trovate una centralina con categorico 61356982114, controllate le date, sw e hw! Il sw e hw della centralina che avete al momento devono essere uguali o superiori! SW 1.2 HW 1.6 > SW 1.5 HW 4.4 OK! SW 1.5 HW 4.4 > SW 1.2 HW 1.6 NO! Quella che io ho trovato usata è datata luglio 2006, con SW 1.5 HW 4.4, è possibile trovare centraline da settembre a dicembre 2006 con SW 1.6 e HW 4.5. Credo sia l'ultimo aggiornamento effettuato dalla MINI. Il procedimento non è per tutti ma si può fare 😉 Ho allegato un dump del chip originale. Se non volete giocare con il vostro chip originale, avete un dump base per programmarlo DUMP BC1RD.bin
  6. Ottimo, si può misurare la resistenza di quella buona (credo che sia da dissaldare) per poi metterne una nuova, è cmq una scoperta perché a molti è capitato questo problema!
  7. Si ma se si accende significa che la massa e il positivo c'è, il problema sta da un altra parte, altrimenti le luci sarebbero morte in ogni caso. Se non controlli i pin è difficile fare la diagnosi...
  8. L'illuminazione proviene dalla conta km non dalla bc1 e usa come alimentazione il fusibile f21
  9. Prova a vedere questo schema X11177 fusibile F5 Number X-pin, colour Description X11177 26-pin, black Component connector Instrument cluster control unit X11175 12-pin, black Component connector Instrument cluster control unit Pin assignments at plug connector X11177 Pin Type Description /Signal type Connection /Measuring notes 1 M Ground Ground point 2 E Terminal R Fuse F9 3 E Signal, starter terminal 50 Fuse F5 4 Not used 5 A Signal Locator lighting Digital clock 6 E Signal Battery charge indicator Digital motor electronics control unit Digital diesel electronics control unit 7 E Reverse gear signal Reversing light switch 8 Not used 9 E Signal, driver's seat belt contact Hall sensor, driver's seat belt buckle 10 M Signal, fuel tank sensor Ground M2 Electric fuel pump 11 M Ground, outside temperature Outside temperature sensor 12 E Signal, airbag warning LED Multiple restraint system control unit 13 E/A Signal Signal, potentiometer for interval time Digital motor electronics control unit Digital diesel electronics control unit 14 E Signal Locator lighting S241 Switch panel 15 E Terminal 30 Fuse F21 16 E Terminal 15 Fuse F40 17 E Brake pad wear indicator Front left brake pad sensor 18 Not used 19 E Signal, oil pressure switch Oil pressure switch 20 Not used 21 E Signal Parking brake Handbrake switch 22 E Signal, fuel tank sensor M2 Electric fuel pump 23 E Signal, fuel tank sensor M2 Electric fuel pump 24 E Signal, outside temperature Outside temperature sensor 25 Not used 26 E/A Signal CAN bus high Digital motor electronics control unit Digital diesel electronics control unit Pin assignments at plug connector X11175 Pin Type Description /Signal type Connection /Measuring notes 1 M Ground Auxiliary instrument cluster Auxiliary instrument cluster 2 A Signal Locator lighting Auxiliary instrument cluster 3 E Signal, trip computer S7 Turn indicator/low beam switch 4 E/A Diagnosis signal TXD Connector X183 OBDII socket 5 E/A K-bus signal Connector General module control unit 6 E/A Signal CAN bus low Auxiliary instrument cluster 7 A Supply Auxiliary instrument cluster Auxiliary instrument cluster 8 A Signal, total distance recorder Auxiliary instrument cluster 9 Not used 10 Not used 11 E Signal, hazard warning switch A1 General module control unit 12 E/A Signal CAN bus high Auxiliary instrument cluster Stacca la batteria prima di fare il test con il cicalino
  10. Ho risolto, ho trovato allo sfascio due paraurti, di una S e una ONE, la S NON ha i segni la ONE si, quello della ONE era crepato nella parte inferiore ma nella parte superiore era intatto, pertanto lo userò come dima
  11. Sarebbe interessante sapere anche se con un paraurti normale, ci siano le "X" per il preforo...
  12. Dopo un anno nessuno? Era il mio prossimo retrofit 😁 Io ho un paraurti originale S, chi ha una S senza pdc ovviamente, può controllare in questo punto? Smontando il paraurti. nella parte centrale dove ci si trova un marchio rettangolare, in quel punto segnato di rosso, ci dovrebbe essere una X o qualcosa...
  13. Al 99% non cambia nulla, quel numero è solo un identificativo
  14. Lo ZCS è TOTALMENTE differente dallo FA. Serve per lo più a settare le impostazioni PREDEFINITE per un determinato telaio, ricodificare le ecu in generale NON è obbligatorio, il modulo RLS l'ho aggiunto in caso dovessi modificare qualcosa del modulo stesso per avere per esempio più sensibilità, ma bastava modificare il modulo BC1 e mettere la spunta che il sensore era attivo e sarebbe funzionato lo stesso! Solo i moduli EWS e KMB hanno bisogno di registrare i parametri predefiniti e poi farci il default. Per farla breve Se modifichi un parametro (tipo il RLS) BC1, e poi fai il reset, quel parametro scompare Se modifichi lo ZCS, per attivare un determinato parametro BC1, e poi fai il reset, quel parametro rimane Altri parametri invece essendo registrati nella ROM in base al telaio, quelle si resetteranno sempre Per quanto riguarda lo " 0199 è Catalyst deletion" probabilmente si riferisce a qualche optional di qualche paese estero
  15. Update #8 Allora ho capito il funzionamento dell'aria calda verso il PB, funziona in questo modo Funzione 1 premendo 1 volta il pulsante dell'aria calda verso il parabrezza si accende la spia verde lampeggiante, allo stesso tempo si accende la spia arancione di riscaldamento del parabrezza e lunotto per circa 3 minuti. Premendo di nuovo il pulsante dell'aria calda verso il pb si spengono tutte le spie Funzione 2 tenendo premuto il pulsante dell'aria calda verso il parabrezza si accende la spia verde, per spegnerla tenere di nuovo premuto, Se si preme una volta si accende la spia arancione di riscaldamento del parabrezza e lunotto per circa 3 minuti. Per la codifica bisogna cambiare due valori sul modulo "BC1", la modifica dello ZCS non è obbligatoria, per chi vuole farla basta seguire l'altra guida e fare il default dell'EWS e KMB. da a Fatto passare i fili in altra maniera Credo che siamo giunti al termine di questa esperienza, e pensare che qualcuno diceva che bisognava cambiare tutta la stufa o che era impossibile...
  16. Update 7# Confermo, i flaps cambiano direzione per portare l'aria (tiepida) verso l'alto, ho lavorato con tante mini in vita mia, ma non ne ho mai trovata una con il clima auto-ac. Una cosa strana, è che attivando il pulsante per portare l'aria al parabrezza, questa comincia a lampeggiare lentamente e nello stesso momento si è attivato il led del riscaldamento del parabrezza e lunotto, posto ulteriore foto di tutta la plancia illuminata. (non riesco a mettere a fuoco con il mio telefono malefico)
  17. Update #6 Le immagini che non avevo messo Posizione del motorino flaps. ho usato il marker edding 750 giallo per prendere l'allineamento dei flaps. La ruota dentata nera deve combaciare nello spazio più largo nell'altra ruota dentata verde. Se notate nelle altre immagini ho usato il marker per prendere nota per evitare errori di allineamento ecc Ponticello rifatto perché ho trovato lo stesso filo che avevo da parte Sensore stufa installato sull'unico punto che bisognava bucare
  18. Update #5 ecco gli schemi elettrici, tra TUTTO il materiale ho speso circa 150€, la sola centralina alla bmw costa 800€ circa, quindi un bel risparmio 😁 Pinout (il PIN3 è quello malefico che mi ha fatto impazzire), ogni volta che fate un collegamento, controllate con il cicalino del tester Filo segnale da ponticellare Segnale Alimentazione centralina e sensore temperatura dell'aria Motorino temperatura Motorino flaps Sensore dell'aria interna con ventola Sensore solare Sensore della stufa Passaggio dei fili del sensore solare e della ventola, da dentro la macchina si può usare una sonda per far passare i fili Sono stati bypassati 2 fili dalla scatola dei fusibili, 1 quella dell'alimentazione del relè, invece della sezione di 0,5 (16 fili di rame) ne è stato messo uno da 0,75 (26 fili di rame), un filo dell'alimentazione stessa della ventola più un ponticello di un filo della sezione del 0,35 (8 fili di rame). Il "vecchio cablaggio NON può essere rimosso, ma si può bloccare all'interno della stufa.
  19. Risolto! Non aveva crimpato bene il segnale del positivo della ventola, posso confermare che l'auto AC è un retrofit possibile, posto altre foto appena posso con gli schemi elettrici
  20. E luce fù Ad eccezione della ventola che NON gira...TUTTO il resto FUNZIONA, domani seguirà investigazione (codifica effettuata tramite ncs, non ho modificato lo zcs, forse serve il vetusto dis44?)
  21. Update #4 Il nuovo connettore pronto per essere inserito Scatola dei fusibili (molto affollato) Rimozione del connettore ROSA, bisogna inserire un nuovo filo nel PIN4 Connettore nero per il positivo della ventola, il PIN4 deve essere rimosso e isolato, al suo posto ci andrà il positivo nuovo sempre sul PIN4
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.