Jump to content

Back2Future

Utente attivo
  • Posts

    11
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by Back2Future

  1. Ciao! Ho scoperto che, per montare il gancio di traino sulla Mini, occorre rimuovere il sensore di apertura del bagagliaio: per capirci quello che rileva la presenza del piede 🙂 Se qualcuno di voi lo avesse rimosso, lo comprerei volentieri.
  2. Ciao! Alcune info in merito alla modifica. Siamo stati in vacanza in costiera amalfitana (posto spettacolare, anche se un po' affollato). Data la calura del luogo e dell'abitacolo, il mio iPhone inserito nel bracciolo è andato in protezione da temperatura 🙂
  3. Ciao! Sono da due settimane un felice possessore di una Mini Countryman F60 Enigmatic Black. Uno degli accessori presenti nella mia Mini è il caricatore wireless nel bracciolo. Ovviamente tutto è stato progettato prima che Apple e altri produttori si inventassero smartphones "monster" per dimensioni. Per esempio il mio Apple iPhone 12 Pro Max non ci sta, per pochi millimetri. Siccome sono un informatico testardo, mi sono messo a cercare sul web, ed ho trovato un matto che ha risolto la questione. https://f87.bimmerpost.com/forums/showthread.php?t=1534787 Ha ideato un "fine corsa" più sottile e lo ha stampato con una stampante 3D, per poi installarlo nella sua Mini. Ha reso disponibile il file di stampa 3D: https://www.thingiverse.com/thing:3819314 Un mio maestro mi diceva sempre: "O fare o non fare, non c'è provare!", quindi ho deciso di partire per l'avventura. Ho mandato il video dell'installazione ai miei meccanici di fiducia ("I Maghi del Motore"), e la risposta è stata "Secondo noi si fa senza problemi!". Ho mandato il file di stampa ad un servizio online, in due giorni ho ricevuto i pezzi (ne ho ordinati quattro, nel caso si dovessero rompere durante il montaggio), li ho portati alle 8:30 di mattina ai Maghi, ed alle 10:30 mi hanno richiamato per dirmi che era tutto montato. Ora il mio iPhone 12 Pro Max dorme tranquillo e bello carico nel bracciolo della Mini. Ah! Se avete bisogno del pezzo da montare, fate un fischio, ne ho tre che mi avanzano 🙂 iPhone12ProMaxMini.mov
  4. Grazie a tutti per il benvenuto!
  5. La prima idea, visto che faccio "Rossi" di cognome, era questa...
  6. Dici che la mia personalizzazione denunci la mia età? 🙂
  7. Sono passato da due Mini con Keith Harring alla Mini con la "Linea" 🙂
  8. Ciao! Back2Future nasce nella prima metà dei mitici anni ’60 (“Eravamo io, Fidel, Cumpay Segundo, Paco Pegna, Teofilo Stevenson, Takeshi Kitano, Gian Battista Baronchelli, Tashenko, John Paice Muller, Herbert Blanck, Eugenio Bersellini, Il Brasiliano Del Genoa Eloi, Maurizio De Zolt, Silvano Ramaccioni, Giuseppe Pontigia, Maria Laura Baccarini, Tatti Sanguinetti, Rossana Podestà, Enzo Cerusico, I Clash, Grag Lucanis, Massimo Briaschi, I Profeti, William Hanna & Joseph Barbera.“). Da subito la sua curiosità si manifesta nelle attività di smontaggio e mai rimontaggio dei giocattoli che l’azienda di famiglia vende sotto casa. Si diploma Perito in Elettronica Industriale presso l’istituto “G. Omar” di Novara nell’anno 1982. Grazie ad un amico che gli fa conoscere i primi personal computer capisce quale sarà una delle passioni della sua vita: l’informatica. Compra uno dei primi AppleCompatibili italiani, il Lemon ][, ed inizia a programmare in AppleSoft Basic. La naturale evouzione del mondo informatico lo porta ad arrivare al PC IBM. Grazie a questa passione inizia a raggranellare i primi soldi sviluppando software per alcune aziende milanesi. In una di queste aziende viene “infilato”, per mancanza di numero legale, in un corso di formazione sulle tecniche di comunicazione (no, non quelle informatiche). E’ amore a prima vista: da quel momento, per circa dieci anni, Back2Future eroga corsi di formazione informatica per tutto il territorio italiano. La PNL e le tecniche di comunicazione per lui non hanno più segreti. Viene assunto alla fine del secolo scorso (sic!) come formatore e consulente in una nota azienda ligure (ora romana) del mercato dell’informatica. Durante un pomeriggio di progettazione di un corso di formazione ascolta alla radio l’intervista ad un esperto di vino, che dichiara: “Pensate che con lo stesso vitigno, a pochi chilometri di distanza, si possono ottenere vini completamente diversi…” La naturale curiosità di Back2Future non può far passare inascoltata la dichiarazione: si documenta sull’argomento e si iscrive ad un corso per sommelier. Da qui nasce un’altra passione: l’enogastronomia. Il lavoro lo porta spesso e volentieri a cenare fuori, e quindi Back2Future inizia a scrivere le recensioni dei ristoranti che frequenta. Attualmente lavora in una grande azienda americana leader nel mercato del software (no, non quella… l’altra!): e la curiosità continua ad essere il motore della sua vita. Vive insieme alla sua compagna, con cinque Mac, un cane di nome Dot ed una gatta di nome Yorgho. Recentemente ha dichiarato: “Siamo rimasti proprio quattro gatti curiosi: siamo io, Fidel, Paco Pegna, Soto Major, Paolo Morelli, Giulio Velasco, Paola & Chiara, Valeri Popov, Marco Taradash, Pietre Ugrumov, Giulio Nuciari, Uri Keller, Stella Carnicina, Gianni Bugno, Arco Nada, Viggo Mortensen, Ciccio Desideri, Philip Sgras, Francesco Benigno, Donald Saterland, L’arbitro Tombolini, Il Banco Del Mutuo Soccorso, Giorgio Agi, Federica Moro, Giuliano Terraneo, I Led Zeppelin ed Ettore Pio, il pediatra dei nipoti di Mario e Pippo Santanastaso“ “Io non ho talenti straordinari. Sono solo appassionatamente curioso” Dal 2015 è possessore-posseduto di Mini: prima una Countryman One D, poi una Clubman One D e da luglio 2021 di una Countryman Cooper F60 Enigmatic Black.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.