Jump to content

Electromod con Mario Biondi


Dario84

Recommended Posts

45 minuti fa, buugo ha scritto:

Comunque da quello che ho capito la macchina gli è costata 8.000 piu i lavori hanno raggiunto un totale di 46.000€ circa e gli hanno dato un autonomia di 40 km in full electric, mentre ci dovrebbe essere un vantaggio prestazionale anche andando in endotermico grazie al kers e ai motori elettrici che possono lavorare in combinata al motore tradizionale.

 

Certo però che se li avessi io 50k da buttare, non li metterei certo su un lavoro simile. Non avendo certo competenze sulla cosa a ragionamento il recupero energia sulla frenata lavora meglio all'anteriore quindi se proprio era da fare il contrario rispetto a loro, spostare il motore termico dietro (e quindi trazione posteriore) stile Lancia Stratos per capirci e mettendo l'elettrico davanti nel vano motore libero, non avrebbero dovuto cosi fare il casino per recuperare idroguida e climatizzatore che in full electric non andavano e avrebbero potuto metterci piu batterie. A quel punto li si, si poteva avere un buon mezzo da track day, tanto ai sedili posteriori ci avevano gia comunque rinunciato.

Il gusto della sfida?

Link to comment
Share on other sites

Personalmente non sono poi cosi contrario ai retrofit elettrici su auto storiche, alla fine saranno sempre di più e non possiamo far circolare milioni di auto Euro niente cosi a caso, specie se le vogliamo utilizzare tutti i giorni o spesso.

 

Poi leggendo l'articolo la modifica è totalmente reversibile e ti mettono da parte motore e parti sostituite, questo significa che hanno posto attenzione anche nella realizzazione del sistema che utilizza al 100% gli attacchi pre esistenti sull'auto e si sposa al millimetro. Diversa cosa prenderne una e tagliuzzarla come un salamino o farci il buco con la punta a tazza nel baule per metterci la spina elettrica come hanno fatto nella serie postata qui sopra.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Per come sono fatto io ne vorrei  due, una elettrificata e l'altra no per scegliere ogni volta quella che preferisco.

Sarà pure reversibile come modifica, ma tornare indietro non credo sia cosa economica e da fare in mezzoretta 🙄

  • Confused 1
Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, 77ONE ha scritto:

Grazie 😉

 

3 ore fa, 77ONE ha scritto:

Per come sono fatto io ne vorrei  due, una elettrificata e l'altra no per scegliere ogni volta quella che preferisco.

Sarà pure reversibile come modifica, ma tornare indietro non credo sia cosa economica e da fare in mezzoretta 🙄

Temo anch'io

Link to comment
Share on other sites

È un mio limite, ma che senso ha elettrificare una Mini Classica? Quante centinaia di migliaia di chilometri dovranno essere percorse per compensare l'enorme inquinamento provocato dalla trasformazione impiegando pezzi, magari realizzati in Cina usando energia ottenuta dal carbone e trasportati per decine di migliaia di chilometri da portacontainer che, nella migliore delle ipotesi, sono euro meno 10?

 

Poi quando leggo notizie come la seguente mi prende lo sconforto.

 

Lufthansa: "Effettuati 18mila voli senza passeggeri per tenere gli slot". Il Belgio chiede alla Commissione di modificare le regole - Il Fatto Quotidiano
https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/01/11/lufthansa-effettuati-18mila-voli-senza-passeggeri-per-mantenere-gli-slot-il-governo-belga-chiede-alla-commissione-di-modificare-le-regole/6452206/

  • Like 2
  • Confused 1
Link to comment
Share on other sites

Su questo ti posso dare ragione. Una storica (o meglio dire classica in questo caso) oggi non potrà mai essere usata per tutti i giorni.

Il senso di avere una classica è il ricordarsi il suo significato nel suo tempo, cosa che solitamente si ha il  piacere di ricordarsi ogni tanto.

 

Ma potremmo anche assistere ad un futuro in cui la politica incompetente vieterà la circolazione a tutto ciò cheproduca emissioni in loco: l'unico modo per non mettere queste auto dentro una teca sarà questo.

  • Like 2
  • Confused 1
Link to comment
Share on other sites

Il problema a mio modo di vedere è nelle leggi, non si puó passare ASI una Clio Van del ‘99 (dico per dire, non so se effettivamente questo modello possa passare ASI) sono perchè ha l’età, i criteri dovrebbero essere piu stringenti e salvare solo ció che merita di essere salvato.. vedo in giro delle mer.. che mi chiedo come sia possibile che con le revisioni ogni 2 anni si ritrovino ancora a circolare senza problemi.

 

Abbiamo in giro delle Matiz, Clio, Twingo, 156, Punto, Yaris, Marea ecc ecc che sono seriamente una vergogna sia dentro che fuori eppure se ne stanno li belle belle..

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Che poi mi incazzo perchè 2 anni fa non volevano far passare la mia Mini per spia ABS ma che funzionava al 100% perchè era solo un cablaggio a massa.. nemmeno l’hanno rullata finchè non ho sistemato eh

Link to comment
Share on other sites

Che poi 20 minuti fa l’ho sparata ai 150 km/h secchi e faceva i 6,2 km/l che tradotto sono i 16.. tanti quanti gli anni che ha.. e ho detto tutto sul Signor motore della vecchietta..

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, 77ONE ha scritto:

Su questo ti posso dare ragione. Una storica (o meglio dire classica in questo caso) oggi non potrà mai essere usata per tutti i giorni.

Il senso di avere una classica è il ricordarsi il suo significato nel suo tempo, cosa che solitamente si ha il  piacere di ricordarsi ogni tanto.

 

Ma potremmo anche assistere ad un futuro in cui la politica incompetente vieterà la circolazione a tutto ciò che produca emissioni in loco: l'unico modo per non mettere queste auto dentro una teca sarà questo.

Solo che la conversione non costa poco: potrei pensarci se me la regalassero, ma è una cosa impossibile e quindi andrò avanti finché potrò

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...