Jump to content

Cronaca


R56Style
 Share

Recommended Posts

quello è il problema,gli agenti atmosferici non rientrano in questi casi... |061| e comunque io me ne sarei andato a fare un w.e. fuori porta per scongiurare ogni guaio...

Link to comment
Share on other sites

Questione di soldi? Quanto costa una casa e quanto costa un'auto?

E in situazioni del genere, con l'auto ti adatti, magari al momento ti prendi un usato da due palanche, con la casa un pò meno...

E quelli che hanno perso anche l'attività commerciale?

Link to comment
Share on other sites

quello è il problema,gli agenti atmosferici non rientrano in questi casi... |061| e comunque io me ne sarei andato a fare un w.e. fuori porta per scongiurare ogni guaio...

 

io vivendo in città e lasciando l'auto fuori 300 giorni l'anno, l'ho fatta proprio per salvaguardarmi da ''qualsiasi caso''... dalla grandine agli allagamenti...

 

Cito qualche informazione trovata online.

 

La tradizionale polizza RC (Responsabilità Civile) non copre questi tipi di danni, ne consegue che sarà necessario stipulare una polizza ad hoc: immaginate di parcheggiare la vostra auto in una via particolarmente vicina al mare e, all'improvviso, si scateni una violenta mareggiata. Questo è solo un esempio di quello che viene considerato un evento atmosferico dannoso, ma ve ne sono diversi: grandinate, trombe d'aria, mareggiate, frane, valanghe, alluvioni etc. Il risarcimento del danno in casi come questi verrà corrisposto per il valore effettivo del veicolo sul mercato prima dell'evento atmosferico, e deve essere avvalorato da una denuncia delle autorità competenti (carabinieri, vigili del fuoco, etc.) che attesti effettivamente la calamità naturale

 

L’assicurazione per la grandine ed altri eventi atmosferici copre i danni subiti dall’auto dell’assicurato dovuti a grandine, pioggia, tempesta, trombe d’aria e simili. L’assicurazione auto grandine ed eventi atmosferici copre solitamente anche danni causati da eventi non esattamente atmosferici, come frane, slavine e inondazioni.

Link to comment
Share on other sites

Ragà, ma in quelle situazioni voi pensereste alle auto? Ma dai su... per piacere. Di fronte a tali devastazioni è una delle ultime cose, anche dal punto di vista economico.

 

|055|

Link to comment
Share on other sites

Gabri la vita e la casa come detto sono la prima cosa, ma se sei in 4 in famiglia, hai un solo stipendio e devi rifare la casa, avere un'auto o aver perso anche quella fa la differenza. Se i terremotati non avessero le auto per dormire sarebbe decisamente peggio, senza contare che per tutto quello che devi fare in questi casi sei pure a piedi.

Link to comment
Share on other sites

ma scusate forse non ci intendiamo,non dico che mi interessa l'auto piu della casa solo che la casa non la sposto la macchina si,se sono in affitto e perdo la macchina e magari ho le rate poi mi spiegate come andate al lavoro,sembra che qua tutti possano spendere soldi per permettersi di non credere che oggi la macchina non sia una spesa insostenibile,la casa non psso salvarla ovviamente,che posso farci? la macchina almeno posso spostarla e mi tolgo un pensiero in piu poi ovviamente ognuno la pensa come vuole.

Link to comment
Share on other sites

Io invece intendevo dire che bisognava pensare a togliere le auto dai coglioni. Portarle distante dalle strade vicine ai torrenti, anche a costo di fare km a piedi.

Forse certe dighe di acciaio si sarebbero evitate.

Link to comment
Share on other sites

a beh certamente.. se è possibile prevenire spostando le auto che ben venga..

 

sicuramente in pieno temporale non mi sogno di uscire per mettere in salvo la macchina..

Link to comment
Share on other sites

Cuper, abbiamo capito quello che intendevi dire, ma purtroppo è andata come dice Toni.

Avete visto la trasmissione Presa Diretta Live su Rai3 stasera?

La popolazione è stata presa alla sprovvista, senza poter reagire. Nessuno poteva immaginarsi una potenza devastatrice del genere...

Link to comment
Share on other sites

  • 7 months later...

Autovelox sulle strade statali

 

La PolStrada provvederà infatti - entro la fine del prossimo mese di luglio - all'installazione del sistema autovelox "Tutor" anche sui tratti più pericolosi di alcune importanti arterie extraurbane.

 

Dove sono?

 

Le nuove postazioni - battezzate Vergilius - saranno dislocate, in entrambi i sensi di marcia, nei segmenti ritenuti più insidiosi della S.S. 1 Aurelia (vicino Roma, ai Km 11+950, 15+700 e 23+500); della S.S. 7 Quarter Domitiana (ai Km 44+500 e 54+300) e sulla S.S. 309 Romea (ai Km 1+680 e 7+080).

Link to comment
Share on other sites

Ho letto ieri questa notizia... per fortuna in Polizia c'è ancora qualcuno che ha il coraggio di isolare le pecore nere.

Link to comment
Share on other sites

Stamani vado al bar come al solito e trovo il cartello "Chiuso per lutto".

Dopo poco, leggendo la cronaca locale, l'amara sorpresa:

 

http://www.lanazione.it/laspezia/cronac ... anni.shtml

 

La ragazza era la compagna del figlio dei proprietari del bar. Che tragica e assurda fatalità.

 

Chi di voi ha avuto occasione di guidare la Countryman saprà che il freno a mano è un pò "particolare".

Che c'entri qualcosa?

Non si può finire così...

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.